Arzebaigian

INFORMAZIONI DEMOGRAFICHE

Capitale: Baku (altitudine: 0 m)

Abitanti: 9.862.430  

Superficie: 86.600 Km

Fusi orari: + 3 rispetto all’Italia

Lingua ufficiale: azero

Moneta: manat azero AZN

Tasso di analfabetismo: 0.5%

Religione: musulmani sciiti 65%, musulmani sunniti 30%, altre religioni 5%

Mortalità infantile: 30/1000

RISCHI BIOLOGICI PER LA SALUTE

 Situato a sud della catena del grande Caucaso, il paese è bagnato dal mar Caspio. Il clima è mediterraneo, arido e secco. Le aree costiere sono subtropicali, ma gli inverni sono rigidi. Il clima è temperato, con le quattro stagioni come in Italia. Nell’area circostante la capitale la temperatura varia dai 28 ai 35°C in estate, mentre durante l’inverno difficilmente scende al di sotto dello zero. 

Il rischio di malaria, esiste da maggio a fine settembre nelle pianure, principalmente nella zona situata fra i fiumi Kura e Araks. Non è raccomandata la chemioprofilassi.

Sono presenti malattie trasmesse da alimenti e bevande come l’epatite A, la febbre tifoide, l’amebiasi. Alto il rischio di diarrea del viaggiatore.

L’acqua del rubinetto non è potabile e deve essere pertanto bollita prima dell’uso. È però facilmente reperibile l’acqua minerale in bottiglie. Si consiglia prudenza nell’acquisto di cibi da venditori ambulanti (pirozki, döner kebab, shashlik, ecc.) a causa delle scadenti condizioni igieniche.

E’ presente la rabbia trasmessa dal morso o graffiatura di animali selvatici (cani randagi, scimmie, pipistrelli).

Le strutture sanitarie statali sono spesso carenti e scarseggia personale medico di livello professionale elevato.

VACCINAZIONI

Assicurarsi di aver eseguito tutte le vaccinazioni di routine, in particolare Morbillo-Parotite-Rosolia-Varicella.

Difterite-Tetano-Pertosse

Epatite A

Epatite B

Febbre tifoide

Rabbia

INFO MALARIA

Nessun rischio di trasmissione malarica

COSA PORTARE IN VALIGIA

Kit di primo soccorso con disinfettante, cerotti, termometro, integratori salini e multi-vitaminici, fermenti lattici, antipiretici, antidolorifici, antibiotici, e medicine per disturbi intestinali, creme solari ad alta protezione, repellenti contro le punture degli insetti (controllate che ci sia scritto “zanzare tropicali” sulla confezione), salviette/gel disinfettanti, preservativi, un adattatore universale per le spine elettriche, torcia elettrica e batterie di scorta, fotocopia del passaporto.

COMPORTAMENTI RACCOMANDATI
  • Rivolgersi agli ambulatori delle ASL per praticare per tempo le vaccinazioni raccomandate ed avere i consigli utili al viaggio.
  • Portare dei farmaci e del materiale di primo soccorso.
  • Adottare tutte le precauzioni necessarie nel consumo di acqua ed alimenti per prevenire la diarrea del viaggiatore.
  • Fare attenzione alle malattie a trasmissione sessuale: AIDS, epatite A-B-C-D, gonorrea, sifilide, scabbia, ecc. Proteggersi sempre con il preservativo in caso di rapporti sessuali occasionali. Evitare piercing, tatuaggi, agopuntura.
  • Prudenza nei contatti con gli animali selvatici. Indispensabile trattamento post morsicatura con immunoglobuline e vaccino antirabbico.
  • Sono possibili forti escursioni climatiche.
  • Non trascurare le problematiche dell’esposizione alle radiazioni solari.
  • Prevenire le punture di insetti con repellenti.
  • Al ritorno dal viaggio, riferire sempre al proprio medico sintomi quali febbre, diarrea, lesioni cutanee che persistono.

Dove sei diretto?

Grazie al nostro motore di ricerca, puoi facilmente trovare la Nazione di destinazione e scoprire informazioni utili sulle vaccinazioni necessarie.

Cerca
Generic filters
Exact matches only

Quale malattia stai cercando?

Grazie al nostro motore di ricerca, puoi facilmente trovare la Nazione di destinazione e scoprire informazioni utili sulle vaccinazioni necessarie.

Cerca
Generic filters
Exact matches only